Evasioni

– Corrado Augias –

Ricordo ancora la domanda che fece il professore di filosofia il primo giorno di liceo:
“A che serve studiare? Chi sa rispondere?”.
Qualcuno rispose: “a crescer bene”, “a diventare brave persone”. Niente, scuoteva la testa.
Finchè disse: “Ad evadere dal carcere”.
Ci guardammo stupiti.
“L’ignoranza è un carcere.
Perchè là dentro non capisci e non sai che fare.
In questi cinque anni dobbiamo organizzare la più grande evasione del secolo.
Non sarà facile, vi vogliono stupidi, ma se scavalcate il muro dell’ignoranza poi capirete senza dover..
..chiedere aiuto.
E sarà difficile ingannarvi.
Chi ci sta?”.
Mi è tornato in mente quell’episodio indelebile leggendo che solo un ragazzo su venti capisce un testo.
E penso agli altri diciannove, che faticano ad evadere e rischiano l’ergastolo dell’ignoranza.
Uno Stato democratico deve salvarli perchè è giusto.
E perchè il rischio poi è immenso: le menti deboli chiedono l’uomo forte.

Jail
Photo by Andrea Piacquadio on Pexels.com